Olio di palma, sveliamo la bufala

Salve cari lettori, oggi parleremo dell’olio di palma e dei falsi allarmismi che si vengono a creare in rete. Prima di cominciare a smentire la bufala dobbiamo iniziare dicendo cosa contiene l’olio di palma , come viene lavorato per ottenerlo e infine perché è cosi gradito dalle industrie alimentari.

L’olio di palma contiene una miscela di acidi grassi saturi e insaturi, la quantità maggiore che troviamo come acido grasso saturo è l’acido palmitico ( vedi figura 1)acido_palmitico  (1)

l’acido palmitico,come qualsiasi altro tipo di acido grasso saturo se ingerito in dosi eccessive è logico pensare sia dannoso per la nostra salute , poiché porta a problemi cardiovascolari causati da un aumento del colesterolo cattivo e non perché l’olio di palma abbia qualcosa che non va rispetto a gli altri tipi di oli.

La sua dannosità, se così vogliamo definirla, sta nel processo di lavorazione che descriveremo ora: Quando il frutto è maturo viene raccolto e portato alla lavorazione , il primo processo di lavorazione prevede di far passare nei frutti raccolti, una corrente di vapore per bloccare gli enzimi lipasi (causa della degradazione del frutto) , successivamente viene snocciolato , cotto e pressato. La fase di cottura è essenziale, perché se non si controlla la temperatura alcune sostanze contenuto nel frutto, possono degradarsi (per effetto termico) e formare altre sostanze , molto spesso dannose per il nostro organismo. Tali sostanze diventano irrilevanti se si fa un uso moderato di alimenti a base di olio di palma , stessa cosa vale per i livelli di colesterolo cattivo nel corpo.

Riguardo la domanda industriale , tutto sta nelle proprietà organolettiche dell’olio stesso, poiché quando viene aggiunto ad un impasto esso non ne altera il sapore…

In conclusione cari lettori il messaggio che continua a comparire in tutte le pubblicità , il famoso “senza olio di palma” fa riferimento allo sfruttamento del terreno per piantare le palme , dunque un messaggio ambientalista più che salutista. Svelata la bufala 😉

Saluti dal Dr.brown

Se ti è piaciuto l’articolo lascia un like e seguici , ci potete trovare anche su facebook Infosearchblog.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...