Fermentazione Alcolica

image

Salve ragazzi , oggi parleremo della famiglia degli alcoli in particolare dell’alcol etilico che fa impazzire grandi e giovani. L’alcol etilico si ottiene per

la fermentazione del glucosio mediante dei micro organismi chiamati saccaromiceti che scindono il glucosio in etanolo e anidride carbonica, il chimico Lavoisier cerco di scrivere stechiometricamente la fermentazione alcolica senza conoscere il catalizzatore usato per questa trasformazione , la reazione si presenta cosi C6H12O6–> 2CH3CH2OH + 2CO2 , solo dopo qualche tempo il biologo Pasteur scopri che ci fossero i micro organismi responsabili di tale trasformazione in particolari i saccaromiceti. Riprodurre tale reazione a casa è possibile avendo con se glucosio in polvere anidro, lievito, acqua distillata e come strumento per concentrare l alcol un distillatore costruito da voi , ATTENZIONE produrre alcol al di sopra dei 3 litri e la vendita stessa è illegale senza le licenze opportune inoltre occhio a ciò che distillate la temperatura è fondamentale per un ottima resa, adesso tecnicamente descriverò i punti focali per condurre un ottima esperienza. 1) l’igiene è fondamentale , pulite con agenti sanificanti fermentatore e distillatore 2) introducete nel fermentatore da 30 litri circa 9 litri di acqua distillata 3) sciogliete 1,42 kg di glucosio in polvere anidro , perché il glucosio e non il saccarosio ? Se sciogliete il saccarosio la fermentazione sarà piú lunga perché i saccaromiceti dovranno prima scinderli in glucosio e poi trasformarli in alcol , ecco perché del glucosio 4) inserire 4,5 cubetti di lievito e mettete il fermentatore a riparo dalla luce diretta del sole quindi in un luogo buio e asciutto 5) nel gorgogliatore posto sopra il fermentatore inserire un po di santificante usato per pulire nella fase 1 , in questo modo possiamo vedere se la fermentazione è avviata o finita 6) lasciate fermentare per 7-9 giorni la temperatura ambientale deve essere 16-24°C sono le condizioni ideali per la crescita microbica 7) alla fine della fermentazione dovete filtrare e raccogliere il filtrato 8) inserire il filtrato nel distillatore ed avviare la distillazione , mi raccomando il vostro etanolo si separerà dalla sua miscela a 78,5°C e concluderà all’incirca a 82-84°C 9) con un alcolometro misurare il grado alcolico per sapere la graduazione che sarà <70° essendo che abbiamo adoperato una distillazione flash e non di frazionamento. Buona distillata un saluto dal vostro Dr.Brown

Seguiteci anche su Facebook: Info-SEARCH blog Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...